Comprare la prima casa: il Fondo garanzia mutui per i giovani

appartamenti in vendita a padova economici
Nell’immagine, un appartamento in vendita a Padova, zona San Carlo, a 115.000 € trattabili. Esclusiva San Marco (Rif. VR4047)

 

Sapete cos’è un Fondo garanzia Mutuo Prima Casa?

E’ una opzione istituita dallo Stato 3 anni fa per favorire l’acquisto di immobili residenziali da parte delle giovani coppie a fronte dei disagi nell’attuale mercato del lavoro che offre di rado contratti a tempo indeterminato o quanto meno sufficienti come garanzia presso gli istituti bancari… Una realtà amara pensando a quando i nostri genitori erano giovani: una volta trovato il famoso “posto fisso” potevano senza pena realizzare il sogno della casa di proprietà, un sogno così caratteristico del nostro Paese. L’investimento sul mattone è diventato invece una realtà semplice solo per pochi, per coloro che si trovano ad avere le spalle coperte o che riescono ad agguantare un contratto di lavoro stabile e duraturo.

Se lo Stato non è riuscito ancora a tamponare il dramma occupazionale dei giovani d’oggi, si è comunque impegnato dal 2011 a fare da Garante con le banche attraverso il Fondo garanzia Mutuo Prima Casa (ex Fondo Giovani Coppie), partito in sordina, snobbato da moltissime banche e spesso ignorato dagli stessi beneficiari potenziali, diventato ora una opzione apprezzata e utilizzata. La Stampa, ad esempio, il mese scorso riportava che

“il Ministero dell’Economia e delle Finanze, relativamente al Fondo di garanzia prima casa, ha reso noto che tra gennaio 2015 e giugno 2017 sono state ricevute 35.051 richieste di accesso alle garanzie statali per accendere il mutuo, di cui 29.734 sono state ammesse”.

La garanzia dello Stato, infatti, va a coprire il 50% della quota capitale del mutuo, esclusi gli interessi.

 

Quali sono i requisiti per accedere al fondo?

– essere giovani under 35 con contratto di lavoro atipico
– conviventi da almeno due anni, senza necessità di matrimonio
– nuclei familiari monogenitoriali con figli minori
– conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari
– assenza di immobili abitativi di proprietà, salvo case ereditate in uso a titolo gratuito a genitori e fratelli

 

Il Mutuo inoltre:
– non può essere superiore ai 250 mila euro
– l’immobile non deve rientrare nelle categorie catastali A1 (signorili), A8 (ville), A9 (castelli e palazzi di pregio) o essere di lusso
– deve essere richiesto ad un istituto di credito o intermediario tra quelli aderenti all’iniziativa, come verificabile sui siti www.abi.it e www.consap.it.

La richiesta va presentata alla Banca o all’intermediario scelto per il mutuo tramite modulo presente sul sito del Ministero del Tesoro, purché aderente all’iniziativa.

 

Se volete saperne di più o vi state documentando prima di fare il “grande passo” e acquistare o vendere immobili a Padova venite a trovarci in Viale San Marco, o contattateci online!

A presto!

 

daniele benettollo agenzia immobiliare san marco padova
Geom. Daniele Benetollo