IMU: chi, quando e quanto deve pagare?

pagamento imu case a padova
Nell’immagine, un appartamento in vendita a Padova, zona Ponte Di Brenta, a 78.000 €. Esclusiva San Marco (Rif. VR5013)

 

In preparazione al pagamento del saldo IMU, che ci aspetta con scadenza 18 dicembre, cogliamo l’occasione per fare un piccolo riepilogo su questa odiata tassa: chi, quando e quanto deve pagare? Facciamo il punto insieme…

Su quali immobili devo pagare l’IMU?
Non tutti gli immobili residenziali sono soggetti al pagamento dell’IMU: la prima regola è che sono escluse tutte le prime case con relative pertinenze, insomma le abitazioni principali che abitiamo più le loro cantine, soffitte, locali di sgombero, garage, posti auto e tettoie. Questa regola non vale, però, per gli immobili di tipo A1 (case signorili), A8 (ville) e A9 (castelli e palazzi storici), che quindi sono soggetti all’imposta.
Per tutte le case non principali, invece, l’IMU va pagato a prescindere dal loro utilizzo: seconde case, case in affitto, immobili anche inutilizzati appartententi a qualsiasi tipo tra quelli indicati in visura (in questo caso si ha diritto a uno sconto).
Chi deve pagare l’Imu?
Il pagamento spetta al proprietario di immobili residenziali rientranti nelle categorie soggette, o a chi può vantare un diritto di usufrutto, di uso, di abitazione, di superficie, di enfiteusi. Ci sono però dei casi in cui l’IMU è scontato.

Gli sconti sull’IMU: a chi spettano?
Sconto 25%:
– per immobili affitatti a canone concordato (legge 9 dicembre 1998, n. 431).
Sconto 50%:
– questo sconto IMU spetta agli immobili non di lusso concessi in uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado (es: genitore-figlio/a), con regolare contratto registrato di comodato, a patto che si risieda in quello stesso Comune e si possegga un solo un altro immobile di prima abitazione al suo interno (insomma, la classica situazione del genitore che fa vivere il figlio in un piano della casa o in una casa dello stesso paese) o, fuori dal Comune, possegga un solo immobile in Italia;
– agli immobili di interesse storico o artistico
– ai fabbricati inagibili o inabitabili

Quando e come si paga l’IMU?
La prossima scadenza, ovvero il saldo, è entro il 18 dicembre, mentre l’acconto andava versato entro il 16 giugno. L’IMU si paga con i moduli F24: per gli importi pari o inferiori ai 1000 euro è possibile pagare alle Poste o in banca, al di sopra è necessario utilizzare i servizi di home banking o il sito dell’Agenzia delle Entrate.

 

Se volete saperne di più o vi state documentando prima di fare il “grande passo” e acquistare o vendere immobili a Padova venite a trovarci in Viale San Marco, o seguiteci su Facebook!

A presto!

 


Geom. Filippo Benetollo