Novità immobiliari nel decreto Milleproroghe: mutui, affitti, …

Nell’immagine un nostro immobile in vendita esclusiva: attico in vendita in zona Vigonza, Rif. VR3948

 

Si parla in questi giorni del decreto Milleproroghe, che ha suscitato polemiche anche aspre, come quella del comparto dei tassisti con relativi scioperi nelle grandi città. Per il settore immobiliare, invece, il decreto in via di approvazione porta novità sostanzialmente tutte positive.

Idealista riporta le parole di Confedilizia, che sono un buon sunto delle principali novità:

– la proroga al 30 giugno 2017 del termine per installare, nei condomini con impianti centralizzati, sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore;
– la proroga al 31 dicembre 2017 della detrazione Iva al 50% per l’acquisto di case in classe energetica A e B dalle imprese costruttrici;
– lo stop all’obbligo di indicare nel 730 la registrazione del contratto di affitto per usufruire della cedolare secca al 30% sulle locazioni a canone concordato;
– la sospensione dell’Imu sui fabbricati inagibili e dei mutui sulle abitazioni danneggiate dal terremoto del 2012.

I proprietari di case in affitto, quindi, non dovranno più riportare necessariamente in 730 gli estremi della registrazione del contratto di affitto a canone concordato e la denuncia Ici per optare verso la cedolare secca. Inoltre resta attiva la detrazione del 50% dell’iva su case in classe A o B fino al 31 dicembre 2017.

Fa piacere leggere il proseguimento della sospensione dei mutui fino a fine anno, e delle bollette delle principali utenze e assicurazioni per le popolazioni che hanno subito i recenti terremoti del centro Italia.

Dopo l’ok del Senato, ora la palla passa alla Camera, che dovrà dare il suo via al decreto entro la fine di febbraio.

Se volete saperne di più o vi state documentando prima di fare il “grande passo” e acquistare o vendere immobili a Padova venite a trovarci in Viale San Marco, o contattateci online!

A presto!

 


Filippo Benetollo